Responsabilità amministrativa degli enti – D. Lgs. 231/01

Il D. Lgs. 231/01 non ha influito solo sulle questioni giuridiche, ma ha individuato e proposto un modo nuovo e diverso di concepire l’organizzazione aziendale, proponendo l’adozione di modelli organizzativi che hanno lo scopo, prima che di tutela giuridica delle imprese, di migliorare il funzionamento delle stesse (questo vuol dire miglior benessere aziendale con diminuzione di infortuni e malattie e aumento della produzione).

In particolare:

  • TUTELA IL PATRIMONIO AZIENDALE nel caso di commissione di uno dei reati previsti
  • Permette una GESTIONE della PRODUZIONE aziendale di beni e/o servizi adeguata alle esigenze dei mercati attuali
  • Il contrasto ai reati ha come diretta conseguenza delle PERFORMANCE AZIENDALI MIGLIORI
  • L’applicazione di quanto previsto dal D. Lgs. 231/01 aiuta a CONFORMARSI ALLE BUONE PRASSI di logiche manageriali di gestione aziendale
  • L’applicazione di un sistema di gestione consente di ridurre il numero di infortuni e/o malattie professionali, con conseguente DIMINUZIONE DEI COSTI E AUMENTO DEI GIORNI LAVORATI
  • L’esistenza di un sistema 231 permette di poter PARTECIPARE o avere un punteggio più elevato in caso di APPALTI PUBBLICI o di ottenere FINANZIAMENTI e ACCREDITAMENTI presso le Regioni

Approccio dello Studio Legale Carozzi

Lo Studio legale ha maturato una specifica competenza nel campo dell’applicazione del D. Lgs. 231/01 sia nella consulenza nella realizzazione dei modelli che in qualità di membri di Organismi di Vigilanza, oltre ad aver sviluppato nel tempo capacità ed esperienza nella realizzazione di detti sistemi di gestione avvalendosi nella realizzazione della parte più propriamente tecnica di professionisti con specifica competenza e professionalità maturata in particolare nel campo di applicazione della Ohsas 18001 oppure UNI-INAIL.

I professionisti e gli avvocati, oltre ad aver maturato una competenza specifica in materia hanno ottenuto la certificazione quale auditor di sistemi di gestione, hanno ottenuto la qualifica di RSPP e sono, altresì, docenti qualificati in materie relative al D. Lgs. 231/01 oppure D. Lgs. 81/08 e collegate nei corsi di formazione e aggiornamento professionale promossi dall’AIAS (Associazione italiana ambiente e sicurezza).

Presentazione del servizio

Il D. Lgs. 231/01 è passaggio obbligato per la aziende che guardano serenamente al futuro (e non vogliono chiudere)

Il D. Lgs. 231/01 ha riformato in modo sostanziale il mondo giuridico relativo alla responsabilità delle imprese; oggi, infatti, non sono penalmente responsabili solo le persone fisiche (datore di lavoro, dirigenti e preposti), ma ANCHE le società. si è, infatti, passati dal concetto di “societas delinquere non potest”, e quindi unici penalmente responsabili erano le persone, ad una situazione in cui le stesse società sono ritenute responsabili di comportamenti delittuosi e di conseguenza sono penalmente perseguite con sanzioni pecuniarie e interdittive.

Elementi caratterizzanti

Per implementare il sistema di gestione occorre svolgere i SEGUENTI PASSAGGI che se realizzati, precedentemente alla commissione del reato, escludono anche la responsabilità dell’impresa:

  • adozione di un codice etico
  • effettuazione di una mappatura dei rischi
  • adozione ed efficacie attuazione di un modello di organizzazione, gestione e controllo idoneo a individuare e prevenire reati della specie di quello verificatosi
  • approvazione un sistema disciplinare
  • nomina di un organismo di vigilanza

corretta gestione della informazione e formazione